Fotogallery

Centro fortificato Moio della Civitella   

RSS di - ANSA.it

Titolo

IL COMUNE DI MOIO DELLA CIVITELLA E' UN COMUNE RICICLONE

http://www.mysir.it/index.php?dettaglio=true&year=2014&mese=00&codrgnistat=15&codprvistat=065&codcmnistat=065069

Benvenuti nel sito del Comune di Moio della Civitella

Panorama Moio della CivitellaCarissimi lettori,
questo è il nuovo sito del Comune di Moio della Civitella, realizzato per offrire ai cittadini uno strumento di informazione, di dialogo e di partecipazione attiva con il loro Comune, ma anche per promuovere il nostro territorio e le sue risorse.

Ai tanti concittadini che risiedono all'estero rivolgiamo un abbraccio affettuoso e l'auspicio che questo strumento possa contribuire ad abbattere le distanze.
A tutti rivolgiamo l'invito ad utilizzare al meglio questo strumento per comunicare con il Comune, ottenere servizi rapidi, informazioni utili, conoscere i principali atti amministrativi, partecipare a sondaggi sui temi di interesse generale.

Buon viaggio! 

Notizie in primo piano

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO

 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO COLLEGATO ALLA LISTA N. 2 LA VITE

 Elezioni amministrative 5 giugno 2016

 

3

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO
LISTA LA VITE

" LA VITE "

IL NOSTRO PROGRAMMA La vite

Il frutto del nostro lavoro

Lavori in corso. Portare a termine le attività iniziate nel corso dei precedenti 10 anni di amministrazione e sviluppare nuovi progetti.

Attenzione al cittadino, rispettando la sua dignità, e al coinvolgimento: promuovere nuovi strumenti di partecipazione democratica alla gestione della cosa pubblica.

Valorizzazione del patrimonio artistico e culturale del nostro comune, delle bellezze paesaggistiche e del centro storico.

identità: promozione di attività volte a far sviluppare risorse che da sempre contraddistinguono il nostro comune, creando, al contempo occupazione.

Trasparenza: uno dei principi che hanno ispirato l'operato dell'amministrazione e, in particolare l'azione di risanamento della finanza locale.

Efficienza e preparazione dei nostri rappresentanti, puntando sulle caratteristiche distintive di ognuno per una gestione ottimale del benessere di tutti.

In continuità con quanto realizzato dall'Amministrazione uscente e nell'ottica di un incessante processo d'innovazione e trasparenza, si indica di seguito il programma delle attività che la coalizione intende realizzare nel prossimo quinquennio.

Il programma è sintetizzato in otto aree d'intervento con l'obiettivo di rendere il comune di Moio della Civitella ancora più bello, equo, sicuro, efficiente e sostenibile.

 

  1. PARTECIPAZIONE ATTIVA E TRASPARENZA

  2. UN COMUNE FRUIBILE

  3. LO SVILUPPO ECONOMICO

  4. UN COMUNE SICURO E SOLIDALE

  5. LA SCUOLA IL FUTURO DELLA NOSTRA COMUNITA'

  6. LO SPORT

  7. L'IDENTITA CULTURALE

  8. TUTELARE L'AMBIENTE PER UN COMUNE VIVIBILE

 

 

1. PARTECIPAZIONE ATTIVA E TRASPARENZA

 

Il nostro programma sarà caratterizzato dalla attivazione di processi partecipativi e di trasparenza, al fine di coinvolgere pienamente e responsabilmente i cittadini nelle scelte amministrative. Un impegno quindi, basato sulla volontà e capacità di rinnovamento che vuole rappresentare soprattutto un atto di stima e di fiducia nei confronti dei nostri cittadini. La partecipazione deve essere il fulcro per porre in essere decisioni condivise e per governare in modo trasparente e democratico.

 

  • Convocazione di un assemblea generale all'anno: sarà occasione di aggiornamento e confronto tra amministratori e amministrati;

  • opuscolo informativo: sarà distribuito gratuitamente a domicilio ed avrà lo scopo di informare i cittadini dell'operato dell'amministrazione comunale;

  • realizzazione e distribuzione di un vademecum: per favorire i reclami e i suggerimenti ( in forma anonima).

  • assemblee pubbliche: incrementare e favorire l'organizzazione di incontri pubblici per discutere e confrontarsi su temi specifici.

  • iniziativa " il nostro è il vostro programma ": nei 100 giorni successivi all'insediamento i cittadini verranno consultati al fine di conoscere dagli stessi quali sono le reali esigenze della comunità e poter integrare il programma in modo da renderlo utile , condiviso ed efficace.

 

2. UN COMUNE FRUIBILE

 

Moio della Civitella deve poter contare su un piano per il definitivo riassetto e per la valorizzazione dell'inestimabile patrimonio storico.

 

  • Piano Urbanistico Comunale: acquisizione dei pareri ed approvazione definitiva del P.U.C. già adottato al fine di aggiornare ed integrare il vecchio Piano Regolatore;

  • Piano di insediamenti produttivi: redazione del Piano di Insediamento Produttivo (PIP) come strumento di pianificazione urbanistica attuativa capace di garantire un'organica e coordinata pianificazione delle aree destinate al sistema produttivo dal PUC ;

  • Redazione del PUT (piano urbano traffico): avrà un ruolo fondamentale poiché raccoglierà in un unico documento programmatico tutte le proposte ed indicherà le linee di assetto della mobilità.

  • Recupero del Centro Storico: con il Piano di Recupero approvato saranno intraprese specifiche progettazioni che mirano al decoro urbano, il recupero e restauro delle facciate dei fabbricati, rete sotterranea di servizi e metanizzazione. Sarà altresì necessario individuare iniziative mirate che consentano il riuso degli edifici, specie in materia di commercio e, più in generale di terziario.

  • Moio in rete : è un servizio di accesso wireless alla rete internet, che l'amministrazione intende mettere gratuitamente a disposizione dei cittadini residenti e degli ospiti nelle zone di maggiore aggregazione.

  • Realizzazione delle opere inserite nel programma triennale dei lavori pubblici. Grazie all'impegno di tecnici capaci di curare gli studi di fattibilità e progetti necessari per la programmazione triennale delle opere pubbliche nonché per la richiesta dei finanziamenti regionali ed Europei, si è dato notevole impulso alle attività dell'ente in tale settore. Nell'ottica di ottimizzazione del servizio si cercherà di porre in essere tutte le azioni necessarie per provvedere ad un incremento delle risorse a disposizione da destinare all'intensificazione dell'attività sul territorio ed al miglioramento delle condizioni tecnico-operative alle quali si intende dare continuità.

 

3. LO SVILUPPO ECONOMICO

 

La crisi economica globale si ripercuote in modo grave anche nel nostro territorio dove il numero di imprese in difficoltà è in costante aumento. Oggi c'è meno ricchezza, meno occupazione e le cause di carattere generale sono ben note. L'Amministrazione Comunale, pertanto, deve svolgere un ruolo fondamentale e attivo nella gestione della crisi riattivando un processo di sviluppo locale come soggetto propulsore e promotore e dove il privato possa muoversi liberamente in un mercato dinamico, ma opportunamente regolamentato. Secondo tale logica è quanto mai necessario avviare processi di programmazione condivisi e quindi prevedere interventi di sostegno con la partecipazione dei soggetti interessati ad organizzare eventi per la promozione del turismo, dell'artigianato e del commercio.

 

  • stage formativi di studenti: l'amministrazione intende farsi parte attiva per organizzare un tirocinio formativo che consiste in un periodo di inserimento all'interno di un contesto lavorativo con la finalità di consentire al tirocinante di acquisire un'esperienza pratica in un determinato settore produttivo. Consente di alternare momenti di studio e momenti di lavoro, agevolando le scelte professionali.

  • Corsi formazione: continuare nella sponsorizzazione e patrocinio morale di iniziative volte a fornire lezioni gratuite tenute da docenti professionisti dei settore che permettano l'acquisizione di conoscenze ed abilità utili per ampliare le possibilità di lavoro.

  • Associazionismo: al fine di favorire una maggiore partecipazione attiva, sarà dato notevole impulso al mondo associazioni e del volontariato che rappresentano una ricchezza culturale, sociale ed economica per il nostro comune. E' fondamentale quindi, fornire loro strutture idonee affinché possano operare, senza il condizionamento economico dell'affitto di locali mettendo a loro disposizione strutture e spazi idonei dove possano

  • Il Turismo: occorrerà incentivare gli investimenti in tale settore. L'afflusso turistico, grazie alle bellezze storico paesaggistiche di cui il nostro territorio è dotato , necessita di essere veicolato con un'offerta di servizi non esclusivi ma molto qualificati creando sinergie con tutti i soggetti deputati. L'amministrazione proseguirà l'impegno di massima valorizzazione e tutela del patrimonio storico-architettonico ed artistico del comune con particolare riguardo al bosco, al parco archeologico della Civitella e la diga del Carmine. E' necessario quindi, rafforzare la collaborazione con tutte le istituzioni locali e gli operatori del settore anche attraverso campagne pubblicitarie ai fine di inserire l'offerta turistica all'interno di circuiti nazionali e internazionali. Altra azione prioritaria è quella di spingere sulla qualità dell'accoglienza. Ciò vuoi dire cercare di attrarre tutte le potenzialità e le tipologie di turismo: dal turismo storico culturale a quello sportivo, di famiglia, giovanile nonché quello congressuale. Saranno coinvolte le istituzioni scolastiche per la formazione di guide turistiche attraverso la Pro Loco. Per favorire la qualità dell'accoglienza si intende sostenere la vendita di prodotti tipici all'interno della filiera corta.

  • II commercio: rappresenta una delle risorse fondamentali per la nostra economia, pertanto l'intento è quello di potenziare tale settore attraverso specifiche misure incentivanti. Saranno incentivate le attività commerciali primarie non presenti intesi con riduzione delle tasse di competenza comunale per chi intenda aprire nuovi esercizi commerciali, di somministrazione e di artigianato tipico nel centro storico cittadino.

  • Conservazione e salvaguardia del patrimonio comunale: tra le priorità stabilite da questa amministrazione comunale vi sarà l'attività che mira al mantenimento e tutela dei beni comunale attraverso interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

  • Reimpianto del castagneto della Civitella: Il castagneto della Civitella da sempre rappresenta il cuore del patrimonio culturale ed economico del comune. Ormai morente a causa dell'abbandono e del cinipide necessita urgentemente dell'elaborazione di un Piano di intervento di salvaguardia e valorizzazione.

  • Recupero dei vitigni autoctoni: sulla base di precedenti azioni programmatiche ad una ricerca genetica condotta dalla Facoltà di Agraria dell'Università di Milano, in collaborazione con il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, si intende arrivare alla coltivazione, in un lotto da designare nel nostro comune, di un vigneto in grado di generare innesti da sfruttare per la riformazione di una specie autoctona

4. UN COMUNE SICURO E SOLIDALE

  • La sicurezza: Il controllo del territorio si realizza sicuramente attraverso la collaborazione con le istituzioni preposte: ma le politiche per la sicurezza non possono limitarsi a ciò, poiché l'inclusione sociale, il sostegno ai più deboli, la garanzia di tutti i diritti, sono parte integrante di questa problematica. Il controllo del territorio è fondamentale, pertanto verrà ampliata la rete dei sistemi di videosorveglianza comunale con l'utilizzo di nuove telecamere, nelle zone più critiche. Obiettivo della nuova amministrazione sarà quello di chiedere alle Autorità preposte un potenziamento delle forze di polizia presenti in considerazione della vastità e complessità del territorio comunale.

Sostegno per i più deboli: Malgrado i notevoli tagli al "sociale" imposti dalle Leggi finanziarie nazionali e regionali, si intende proseguire nel sostegno alle categorie più deboli con strumenti specifici. Saranno attivate politiche per il sostegno delle famiglie, in particolare per coloro che hanno gravi problemi di salute o di disagio sociale, destinando maggiori fondi per interventi diretti all'abbattimento di canoni e tariffe, alleggerendo dal pagamento dei tributi comunali i familiari che assistono i propri cari non autosufficienti a domicilio e le famiglie in comprovata difficoltà e/o a rischio di esclusione sociale oltre che continuare nella collaborazione con il banco alimentare Campania Onlus che è una associazione che provvedere a distribuire le eccedenze agroalimentari della Unione Europea, le derrate alimentari non più commercializzabili da parte dell'industria, della distribuzione e della ristorazione ad Enti e strutture caritative che si occupano di assistenza e di aiuto ai poveri ed agli emarginati in Italia.

Gli anziani: sono una risorsa fondamentale per il nostro comune. Purtroppo anche a Moio della Civitella gli anziani soli ed in condizioni d'indigenza sono sempre di più. L'amministrazione ha come obiettivo quello di fornire sempre maggiore assistenza ed una rete di servizi adeguati con la collaborazione fondamentale non solo delle famiglie interessate ma soprattutto dell'associazionismo laico e cattolico. La rete che si deve costituire intorno alla fascia della terza e quarta età deve avere come obiettivo quello di valorizzare e rendere parte attiva del tessuto sociale la Comunità degli anziani intesi come risorsa. Laddove ciò non sia possibile per le condizioni di salute si fornirà l'assistenza necessaria per aiutare gli anziani presso il loro domicilio. Saranno proposte attività di aggregazione, attraverso la fruibilità di appositi spazi, in cui verranno realizzate attività di animazione, gioco, teatro e altro. Saranno proposti dei corsi sia di attività motoria sia di natura culturale. Infine si vuole cercare di favorire la creazione di una forma partecipativa autonoma sia nel proporre che nell'organizzare attività in maniera libera e indipendente. Si proporrà una collaborazione fattiva attraverso l'interazione tra bambini e anziani per valorizzare l'esperienza di vita dell'anziano ed arricchire le conoscenze del bambino. Si cercherà di prevedere in bilancio una forma di aiuto economico per i nuclei familiari (dichiarati bisognosi dall'Assistente Sociale e verificati i requisiti di reddito) che abbiano un anziano o un malato in casa e la necessità di sostenere spese per badanti regolarmente assunte.

Bambini: il nostro obiettivo è realizzare un Paese a misura di bambino che permetta loro di vivere liberamente strade, piazze e giardini. A tale scopo saranno implementate le aree già presenti e realizzate ulteriori aree di gioco, spazi attrezzati è progetti mirati alla crescita del minore.

Volontariato e terzo settore: si vuole consolidare ed estendere la collaborazione con il volontariato, con particolare attenzione verso chi si rivolge alle fasce più deboli della popolazione. Sarà prestata la massima attenzione alle cooperative sociali, che svolgono un ruolo strategico in virtù della loro natura no-profit, delle sensibilità e delle competenze di cui dispongono. Saranno agevolati e supportati i progetti per i cittadini diversamente abili, per gli anziani. Sarà garantita una fattiva collaborazione e sostegno alle numerose attività delle associazioni che si muovono all'interno delle più svariate realtà, perseguendo scopi sociali

5. LA SCUOLA IL FUTURO DELLA NOSTRA COMUNITA'

 

La scuola insieme alla famiglia ha un ruolo centrale ed insostituibile per la formazione ed educazione dei più giovani. La scuola sarà uno dei punti fondamentali del confronto tra Comune e cittadini, attraverso un percorso condiviso e consapevole, volto a migliorare il livello generale dell'offerta scolastica. Deve essere il punto di partenza di un'idea di Paese che per noi ha un valore primario. Sostanzialmente significa avere piena coscienza che i bambini sono i protagonisti del nostro futuro e devono essere educati e cresciuti nella consapevolezza del bene comune, affinché siano un domani prima di tutto cittadini responsabili e solidali. Un'amministrazione realmente innovativa deve necessariamente considerare il mondo della scuola, come imprescindibile punto di partenza di una diversa idea della società nella quale l'obiettivo principale deve essere quello di rivendicare la centralità della scuola. L'intento è quello di creare un coordinamento tra l'Amministrazione Comunale, gli enti pubblici sovracomunali, le associazioni portatrici di interessi, i genitori e il sistema delle scuole primarie e secondarie (insegnanti e ragazzi).

Nello specifico, condividendo le decisioni con docenti e genitori, saranno attivate azioni volte alla:

  • difesa del diritto allo studio (trasporto scolastico, mense, libri di testo, integrazione); formazione ambientale, alla salute e alla sicurezza;

  • miglioramento degli edifici scolastici;

efficienza energetica, bioedilizia e recupero dei rifiuti;

ampliamento e consolidamento di progetti scolastici legati a teatro, musica, lettura, attività interculturali, progetti specifici per diversamente abili ed educazione ambientale. completata informatizzazione della scuola in linea con la nuova normativa.

 

  1. LO SPORT

 

Il nostro comune ha una forte vocazione sportiva ed eccellenze in varie discipline. Il nostro obiettivo è garantire un'offerta sempre più qualificata e fruibile, attraverso un processo di concertazione con gli operatori e gli utenti. Sarà prioritario continuare il rapporto sinergico con le Associazioni sportive. Purtroppo gli impianti sportivi presenti nel nostro Comune non consentono di soddisfare tutte le esigenze. Sarà prioritaria la realizzazione di un impianto sportivo polivalente coperto anche attraverso il reperimento di capitali privati.

 

  1. L'IDENTITA CULTURALE

 

Attraverso il nostro progetto amministrativo si intende dare un impulso decisivo per innalzare non

soltanto la qualità della vita ma anche Io sviluppo economico del nostro comune. Secondo la nostra idea di crescita integrata, gli interventi nella cultura possono contribuire fattivamente alla visibilità del nostro sistema locale e, in tal modo le potenzialità turistiche diventare un fattore determinante.

Saranno attivati processi di sinergia tra risorse pubbliche e private e per attivare sistemi di partnership con le imprese e con le istituzioni.

A breve la comunità vedrà gli sforzi profusi per il recupero dell'antico mulino e del parco e anfiteatro circostante. Tale struttura, insieme al museo della civiltà contadina, museo didattico multimediale e il Parco della Civitella, e l'orto botanico della Retara costituiranno un Polo culturale di prestigio. La Proloco è ormai una realtà consolidata e continuerà ad avere un ruolo fondamentale nella programmazione culturale cittadina.

La politica culturale sarà realizzata attraverso le seguenti azioni prioritarie:

  • I Musei e sito archeologico: grazie agli interventi strutturali effettuati durante la passata amministrazione oggi il comune di Moio della Civitella vanta un patrimonio culturale fruibile di inestimabile valore. Pertanto il nostro intento sarà quello di continuare a garantire la fruibilità di tali bellezze attraverso interventi di manutenzione e consolidamento.

  • Eventi: tutte le manifestazioni divenute ormai un appuntamento fisso per la continuità di svolgimento e per il notevole riscontro di partecipazione saranno conservate ed eventualmente potenziate. Tutte le attività culturali saranno promosse e organizzate in stretta collaborazione con le associazioni e le istituzioni competenti. Si intende porre in essere una serie di azioni attraverso le quali vengano favorite forme di aggregazione ed animazione volte a creare il senso di comunità. Saranno organizzate attività formative e ricreative per bambini, ragazzi e anziani sia durante l'anno scolastico sia nei periodi delle vacanze, favorendo la partecipazione anche dei ragazzi provenienti dai comuni vicini. In particolare, per il periodo estivo si intende continuare l'attività dei "Grest" per andare incontro sia alle esigenze delle famiglie che devono affidare i figli durante l'orario di lavoro, sia alle esigenze dei bambini di stare insieme in modo semplice e divertente ma allo stesso tempo seguiti da personale qualificato.

 

8. TUTELARE L'AMBIENTE PER UNA CITTÀ VIVIBILE

 

Uno dei temi centrali del nostro programma è sicuramente l'ambiente, perché le scelte di oggi condizioneranno il futuro dei nostri figli. Nei prossimi anni, l'amministrazione in continuità con quanto già espletato darà un significativo contributo nella direzione del risparmio energetico, dell'efficienza degli impianti, dell'utilizzo di fonti rinnovabili, della riduzione della produzione dei rifiuti, dell'aumento della raccolta differenziata. L'azione amministrativa sarà anche di stimolo e di supporto all'iniziativa dei privati che vorranno migliorare l'efficienza energetica delle proprie abitazioni e adottare comportamenti ecosostenibili. Saranno attivate apposite campagne di sensibilizzazione nel confronti della cittadinanza e soprattutto presso le scuole.

 

Energie rinnovabili. Si continuerà nella strada già intrapresa promuovendo e implementando gli impianti fotovoltaici sulle coperture degli edifici del patrimonio immobiliare del comune da considerare importanti risorse dal punto di vista ambientale ed economico

 

Raccolta differenziata. L'obiettivo è volto al pieno raggiungimento degli standard europei di prevenzione, recupero e riciclo dei rifiuti urbani. Nell'arco del mandato sarà istituito un rigoroso sistema di controllo dei processi di smaltimento, domestici e industriali, volto a prevenire ogni forma di inquinamento ambientale. Verrà implementata la raccolta porta a porta e verranno create isole ecologiche

Questo è il programma che sottoponiamo ai cittadini del comune di Molo della Civitella. E' una programmazione concreta ma non esaustiva che si apre a integrazioni, precisazioni, aggiornamenti ed ai nuovi temi che potrebbero nascere. Dobbiamo tutti insieme lavorare per un unico paese BELLO, EFFICIENTE, SOSTENIBILE, EQUO E SICURO.Una sfida che ci chiama tutti in gioco e ci vede tutti protagonisti

Moio della Civitella,06/05/2016                                                                                      Il Candidato Sindaco Enrico Gnarra

indietro

Comune di Moio della Civitella
Piazza Municipio 43
Tel. 0974.66118

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.139 secondi
Powered by Asmenet Campania