Fotogallery

Centro fortificato Moio della Civitella   

RSS di - ANSA.it

Servizio Civile Nazionale

BANDO PER LA SELEZIONE DI 3163 VOLONTARI DA IMPIEGARE IN PROGETI DI SERIVZIO CIVILE NAZIONALE NELLA REGIONE CAMPANIA

 

PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE DEL COMUNE DI MOIO DELLA CIVITELLA AMMESSI A FINANZIAMENTO PER L'IMPIEGO DI N.8 VOLONTARI:

Progetto "MEMORIE IN BIANCO E NERO"(NR.4 VOLONTARI)

Progetto " MOIO:ARTE E CULTURA"  (NR.4 VOLONTARI)

 

DATA SCADENZA : 26 GIUGNO 2017-  ORE 14:00

 

  • Bando Regione Campania
  • Allegato2 Domanda di ammissione
  • Allegato3 Dichiarazione Titoli
  • Allegato6 Italia Schema Sintesi Progetto MEMORIE IN BIANCO E NERO
  • Avviso pubblicazione bando servizio civile
  • ALLEGATO 6” Progetto Moio Arte e Cultura

     

     

     

     

     

     

    ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

     

    TITOLO DEL PROGETTO:

    MOIO: ARTE E CULTURA

     

    SETTORE e Area di Intervento:

    Codifica: D – 02

    Settore A: Patrimonio artistico e culturale

    Area di intervento 02: Valorizzazione centri storici minori

     

    OBIETTIVI DEL PROGETTO

     

    Lo scopo del progetto è potenziare il servizio di promozione e comunicazione del patrimonio culturale del paese, attraverso la realizzazione di un sistema adatto di azioni di valorizzazione riguardanti le bellezze storico artistiche per renderle fruibili in modo da consentire una corretta informazione di carattere storico-artistico dei monumenti di maggiore interesse individuati nel contesto del progetto.

     

    L’azione  proposta  ha  dunque  come  fine  quello  di  mettere  in  atto  uno strumento per consentire una maggiore fruibilità beni architettonici e una loro maggiore conoscenza didattica.

     

    Il progetto intende promuovere fattori positivi di crescita e di sviluppo personali e collettivi che siano in grado

     

     sostenere  il   cammino  educativo-formativo  dei   volontari  durante l’espletamento del loro anno di servizio civile a contatto con il patrimonio culturale artistico e culturale del comune di Moio Della Civitella e nel contatto con tutte le persone che verranno a visitarlo

     

     Promuovere la conoscenza e valorizzazione dei principali beni artistici, culturali, naturalistici e antropologici del comune di Moio Della Civitella (sito archeologico, centro storico, chiese,  museo demo- etno antropologico)

     

     sviluppare e  sostenere  la  conoscenza e  la  sensibilità collettiva nei confronti dell’arte e del patrimonio artistico come bene sociale salvaguardando  lo  specifico  culturale  del  territorio  attraverso  la

    realizzazione di attività capaci di attrarre un maggiore numero di persone, in  particolare gli alunni delle scuole,   e  far conoscere la cultura locale, anche quella tramandata oralmente.

     

     

    Ognuno di questi obiettivi verrà declinato in obiettivi specifici di II livello che saranno connessi a indicatori di risultatI

     

     

    OBIETTIVO 1.1.

    SOSTENERE    IL     CAMMINO    EDUCATIVO-FORMATIVO    DI CRESCITA DEI VOLONTARI

     

    OBIETTIVI SPECIFICI

     

    Offrire ai volontari una occasione di

    •   confronto  e  di  crescita  in  alcuni  valori  e  stili  di  vita  fondanti

    l’esperienza umana (centralità e dignità della persona, gestione della relazione interpersonale, il valore sociale della cultura per una società coesa)

    •    maturazione e sviluppo di abilità e competenze specifiche nel campo

    dell’intervento di valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e antropologico nonché della cultura locale

    •                      maturazione di abilità e competenze trasversali (autostima, problem solving, ascolto attivo, competenza emotiva e sociale)

     

    SITUAZIONE ATTESA AL TERMINE DEL PROGETTO

     

    Al termine del progetto, i volontari avranno

     

    •          partecipato    ai    diversi    momenti    di    formazione,    supervisione, programmazione, monitoraggio

    •          sviluppato abilità comunicative, assertive e   di capacità di lavoro in team

    •   maturato una “cultura della tutela e della valorizzazione del patrimonio

    artistico e culturale”, in una logica di partecipazione e valorizzazione sociali

    •   sviluppato conoscenze in materia di beni artistici, storici, antropologici

    •          maturato conoscenze per orientarsi con consapevolezza verso le scelte di studio e di lavoro

    •   collaborato con il personale dipendente dell’ente e tutte le persone

    volontarie che si renderanno attive per la realizzazione del progetto.

     

    OBIETTIVO 1.2.

    PROMUOVERE LA CONOSCENZA E LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO E CULTURALE

     

    OBIETTIVI SPECIFICI

     

    •  migliorare e ampliare gli orari di fruizione e i servizi di guida dei beni culturali del paese, con particolare attenzione al suo museo

    •   aumentare il numero di visitatori

    •   aumentare il numero di enti nell’ambito di rapporti di collaborazione

    per l’organizzazione di visite guidate ai beni culturali del paese di

    Moio Della Civitella

    •   realizzare prodotti multimediali di comunicazione

     

     

    SITUAZIONE ATTESA AL TERMINE DEL PROGETTO

     

    Al termine del progetto, i volontari avranno

    •          ampliato  gli  orari  di  apertura    del  museo  soprattutto  nel  periodo invernale e nei pomeriggi estivi

    •    migliorato i servizi di accoglienza e di guida

    •   realizzato un percorso, con l’aiuto anche di  materiale divulgativo, per

    una conoscenza degli spazi espositivi del museo

    •          realizzato  visite  guidate  agli  altri  beni  del  patrimonio  artistico  (in particolare le chiese, il sito archeologico, il centro storico, il museo)

    •   sviluppato contatti con le scuole del territorio per l’incremento di visite

    guidate da parte di dette scuole

    •    organizzato eventi culturali presso il Museo

    •          realizzato alcuni prodotti di comunicazione per la promozione dei beni culturali del comune (in particolare  nuova sezione del sito internet del

    comune e brochure multilingue)

     

     

    OBIETTIVO 1.3.

    SVILUPPARE E SOSTENERE LA SENSIBILITÀ COLLETTIVA NELL’AMBITO DELLA CONOSCENZA E VALORIZZAZIONE DEI BENI ARTISTICI E CULTURALI

     

    OBIETTIVI SPECIFICI

     

    •  organizzare attività culturali capaci di creare un “legame affettivo” tra i

    diversi beni artistici e culturali e le persone nonché per diffondere elementi specifici della cultura locale

    •   sensibilizzare i cittadini sul tema dei beni artistici come bene sociale e

    sull’importanza della loro tutela e salvaguardia

     

    SITUAZIONE ATTESA AL TERMINE DEL PROGETTO

     

    Al termine del progetto, i volontari avranno

     

    •  coinvolto le  scuole del territorio per l’organizzazione di attività di

    conoscenza e valorizzazione dei beni culturali del paese

    •          realizzato campagne informative sulla tutela e valorizzazione dei beni culturali

    •   realizzato materiale documentari

     

    L’impiego del personale volontario del servizio civile consentirà di avere a disposizione un  importante supporto per promuovere una conoscenza più approfondita di tutti gli attrattori culturali presenti nel territorio.

    In modo più ampio, le azioni di base del progetto sono inoltre finalizzate ad intervenire con maggiore efficacia nell’integrazione dell’eredità storico- archeologica con i processi legati alle attività turistico-culturali.

     

    Gli indicatori di risultato saranno:

     

    •   Fruibilità del servizio:

     

    Numero di scuole, coinvolti nell’attività di promozione. Si coinvolgeranno nel progetto tutte le classi di tutte le scuole statali del comune Di Moio Della Civitella e dei comuni limitrofi, per un numero di 80 classi.

     

    •   Realizzazione di un percorso di visita guidata. Accompagnamento di almeno 20 gruppi in un anno.

     

    Il  comune  di  Moio  Della  Civitella    mira  ad  allargare  il  proprio  bacino d’utenza portandolo, con la diversificazione dell’accoglienza, con il riconoscimento del pubblico potenziale, con la pianificazione, strutturazione e promozione di nuovi servizi, al numero di 5000 visitatori per l’anno in cui il progetto potrebbe avere sviluppo;

     

    •          incremento    nell’erogazione    di    servizi    culturali    maggiormente strutturati verso il pubblico dei giovani al di fuori del contesto scolastico, degli adulti e delle famiglie, con l’obiettivo di coinvolgere circa il 30% in più degli attuali partecipanti alle attività.

     

     

     

     

     

     

    ATTIVITÁ D'IMPIEGO DEI VOLONTARI

     

    Nel progetto, saranno impiegati complessivamente 4 volontari.

     

    Il loro ruolo è centrale rispetto al progetto e si fonda sul principio fondamentale secondo il quale il servizio civile deve promuovere una cultura della cittadinanza attiva, della formazione e della crescita individuale dei giovani.

    Nel contatto quotidiano con l’Ente, i volontari vivranno un’esperienza formativa on the job acquisendo competenze e professionalità che gli saranno utili nella  propria  crescita  personale,  oltre  che  nella  propria  carriera lavorativa.

     

    I quattro  volontari  saranno  impiegati  a   supporto  di  tutte  le  fasi  di realizzazione delle attività specifiche, con il costante coordinamento dell’operatore locale di progetto e del personale degli uffici preposti.

     

    -           Tutti i volontari impiegati nel progetto dedicheranno una parte del loro percorso allo studio ed all’approfondimento della storia artistica e dei beni paesaggistici più  o  meno noti presenti in città, questa fase è propedeutica ad ogni attività che i volontari faranno e fondamentale per un corretto svolgimento delle stesse.

    -           Due volontari lavoreranno alla scrittura dei testi ed al reperimento delle immagini da inserire nella guida, pubblicheranno la guida on-line e si occuperanno di aggiornarla costantemente con informazioni su eventi e manifestazioni in corso.

    -    Un  volontario  si  occuperà  della  creazione  del  database  utile  a contattare i destinatari della promozione e anche di tutte le attività inerenti alla sensibilizzazione ed informazione, predisposizione, distribuzione di materiale divulgativo tradizionale ed innovativo (manifesti, brochure, opuscoli)

    -           Un volontario individuerà gli eventi, le attività culturali, il percorso di visita guidata ed i contenitori culturali da coinvolgere nelle iniziative.

     

    Tale classificazione dei compiti mira a creare dei “centri di responsabilità”, cosicché  ciascun  volontario  abbia  chiari  i  propri  obiettivi  e, conseguentemente, gli standard minimi da raggiungere. Essa pertanto non esclude la mobilità dei ruoli o periodiche turnazioni nelle funzioni

     

     

     

    CRITERI DI SELEZIONE

     

    L’ente ricorrerà a un proprio autonomo sistema di selezione, elaborato in conformità con i criteri UNSC.

     

     

    PUBBLICAZIONE DI UN BANDO DI SELEZIONE

     

    Come da punto 17 del presente formulario, sul sito internet dell’ente verrà

    pubblicato un bando di progetto recante:

    -      posti disponibili;

    -      posti con riserva;

    -      modalità di selezione;

    -      criteri di valutazione;

    -      scala di punteggi.

     

    Verranno  altresì  indicati  chiaramente  tutti  i  criteri  di  esclusione  delle domande pervenute, in conformità con quanto indicato da bando nazionale. Si inviterà altresì il candidato ad allegare:

     

    -                      un curriculum vitae redatto secondo modello europeo e reso in forma di autocertificazione.

     

    Si preciserà che i candidati potranno chiedere un fac-simile da prendere in visione come modello presso l’ente e che il curriculum non firmato non verrà valutato.

     

     

    VERIFICA DOCUMENTALE

     

    In questa fase verrà verificata la sussistenza dei requisiti di esclusione (a titolo esemplificativo ma non esaustivo: limite di età, mancanza doc. identità, mancanza di firma c.v. o modello di domanda, la sussistenza del requisito dell’avere in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero di aver avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi, ecc.) e verrà stilato l’elenco dei candidati non ammessi al colloquio.

    A ciascun candidato verrà comunicata la motivazione di esclusione a mezzo telegramma, per consentire eventuali ricorsi entro il termine previsto per legge in materia di concorsi pubblici.

    Non saranno ammesse integrazioni documentali in fase successiva.

     

     

    VALUTAZIONE CURRICULUM VITAE

     

    Ultimata la verifica dei criteri di esclusione, si procederà alla valutazione dei titoli e delle esperienze per ciascun candidato.

    Ogni  candidato avrà  una  propria personale scheda di  valutazione, in  cui confluiranno i punteggi di cui all’allegato 3 del bando e al curriculum integrativo eventualmente allegato dal candidato.

    Qualora fossero presenti candidati che concorrono alla graduatoria riservata alla bassa scolarità non sarà applicata, nella valutazione, il punteggio dei titoli di studio e professionali

     

     

     

    Titolo di studio

    Punteggio

     

    Laurea specialistica attinente il progetto o vecchio ordinamento

     

    8 punti

     

    Laurea  specialistica NON  attinente  il progetto o vecchio ordinamento

     

    7 punti

     

    Laurea              triennale attinente il progetto

     

    6 punti

     

    Laurea  triennale  NON

    attinente il progetto

     

    5 punti

     

    Diploma Scuola Superiore attinente il progetto

     

    4 punti

     

    Diploma Scuola Superiore   NON attinente il progetto

     

     

     

    3 punti

                                                                                                               Totale ----------/8

    Altri titoli formativi

    Punteggio

    Titolo   post   laurea   e   corso   di

    formazione    attinente    il    settore

    d’intervento del progetto

    (1 punto per ogni titolo sino ad un

    massimo di 6 pt)

    Titolo   post   laurea   e\o   corsi   di

    formazione     professionale     NON

    attinente il settore d’intervento

    (0,5 punti per ogni titolo sino ad un

    massimo di 6 pt)

    Partecipazione     a      seminari     e convegni      attinenti      il      settore

    d’intervento del progetto

    (0,25 punti per ogni titolo sino ad un massimo di 6 pt)

                                                                                                            Totale ---------------/!4

    Comune di Moio della Civitella
    Piazza Municipio 43
    Tel. 0974.66118

    HTML 4.01 Strict Valid CSS
    Pagina caricata in : 0.247 secondi
    Powered by Asmenet Campania

    Pregressa   esperienz lavorativa e/o di volontariato

    Punteggio

    Pregressa esperienza di volontariato

    nello stesso o analogo settore

    (Periodo max valutabile 16 mesi)

    (1 punto per ogni mese o frazione

    superiore a 15 gg max 16 punti)

    Pregressa esperienza lavorativa nello stesso settore

    (Periodo   massimo   valutabile   16 mesi)

    (0,5 punti per ogni mese o frazione superiore a 15 gg max 8 punti)